polipolo

Archivio dell'autore

I team iscritti al bike polo Torino Open 15 – 16 Ottobre

In Senza categoria on 8 ottobre 2011 at 15:22

01 Poison x  ( Pordenone – Bassano del Grappa )
02 Polipolo brusher  (Pordenone)
03 Les doddele  (Strasbourg)
04 Milano Alfa  (Milano)
05 Milano Beta  (Milano)
06 Polodervishi (Fano-Roma)
07 The Bad MoteurFuckers (GVA)
08 Reparto Pista  (Torino)
09 Tigers  (Venezia)
10 Prugne rc  (Vicenza)
11 Piccante  (Vercelli)
12 Mantova Bike Polo (Mantova)
13 Rosolino Polo (Bergamo)
14 Olop123 (Torino)
15 Torino
16 Atletico Carollo (Bergamo)

venue:
Torino Winter park, Oval
Via Nizza 280
10127 Torino

 

 

 

Annunci

Ahhhh…ti ricordi quella volta a Fano?

In eventi, news on 6 settembre 2011 at 06:12

Partiti alla volta di Fano per conquistare sta benedetta Mazza d’Oro con un Ducato Transit si accorgono solo a Padova di guidare un Renault Traffic (9 posti) grazie alla geniale intuizione dell’Enri che, guardando il volante si accorge del famoso logo… Chi ben comincia è a metà dell’opera dice il detto …è così fu. Uno stormo di gufi intanto volava sopra il furgone che ben presto raggiunse la nota località balneare grazie alla precisa guida e alle traiettorie di Giorgio nelle rotonde. Ore 23.30 tutto chiuso nei paraggi del “generoso” campeggio che ci ospita (generoso non per i servizi ma per non curarsi del fatto che occupiamo due piazzole, con un furgone, quattro tende e 7 persone…).  Presi dallo sconforto procurato della località Madonna Ponte si rifugiarono in spiaggia dove tentano invano di improvvisarsi astronomi. Non trovarono nemmeno il Carro …o l’Orsa Maggiore?
L’indomani tra una puntata di Casa Cariddi e una di Casa Cozzarin (tana na na na), il giorno del throw-in, poterono finalmente sfogare la tensione del pre torneo con qualche partita in compagnia e conoscere quel “personaggio” di Peppino Zen il simpatico catanese, terzo dei Brushers, acquistato nel mercato d’agosto per l’occasione. Il venerdì sera finalmente l’allegra brigata può godere dell’accoglienza del centro di Fano e conoscere le famose piadine della Piadineria Cittadina dove con proverbiale calma il simpatico gestore veneziano (?!) ci sforna sette piade in due ore… Serata fatidica, tanto che mi lascio sfuggire un “se ci qualifichiamo butto la Ganna“. Noce comunque non perse il colpo per ingigantire clamorosamente l’evento.

Tra una russata e l’altra, che tutto il campeggio potè udire, il sabato arriva presto. Tutti i polisti del circuito fanno il tifo per i Polipolo, ancora a secco di vittorie di tornei (ma non di birra). Si gufano facili vittorie. I Polipolo non tradiscono le aspettative e si classificano secondi assoluti sfoggiando con orgoglio il nuovo telaio Mister X. I Brusher sfoggiano invece la Ganna, oggetto di incomprensibili prese per il culo… e si classificano incredibilmente all’ultimo posto disponibile, il sedicesimo su venti. Tristezza che svanisce presto. La sera si va tutti a mangiare nel ristorantino che l’impeccabile organizzazione mette a disposizione. 80 polisti assetati di vittoria, ma più di vino, finiscono col ravvivare il lungomare fanese tra canti (anche per festeggiare il compleanno di Tommy), vomitate (anche per festeggiare le protezioni di Bozo) e… e… da un certo punto non ricordo più. Pare essere stata una serata simpatica. Numerosi voci si rincorrono il giorno dopo. Impegnati nella volata verso il campeggio alcuni di noi si sono persi il tentativo di frontale con una macchina dell’Enri (in sella). Nessuno qui può dire chi avrebbe avuto la peggio. Noce comunque non perse il colpo per ingigantire clamorosamente l’evento.

Ma è già domenica e la tensione sale per tutti. Lucy e Claudia non si perdono d’animo e continuano ad accudire i malcapitati. Il tabellone dei perdenti aspetta i Brushers che se la vedono subito con i Malaforca, campioni in carica. Non è una carneficina e questo già è bastato (2-1). Ci si accomoda tranquillamente nel loser bracket (il tabellone dei perdenti). I Polipolo inaspettatamente ci finiscono poco dopo, perdendo a sorpresa con i catanesi Bike Pollo. (Da sottolineare l’espressione di felicità di Suino che sotto sotto, ma sotto, inizia a crederci).
La giornata va avanti e tra l’incredulità generale i Bike Pollo, al grido di battaglia “vai piaaaano, vai con caaaalmaa“, iniziano a farsi largo. La Ganna inizia a tirare le cuoia, Cicci a mettere le mani addosso a Bozo, Bozo a fare la pedalata del daino per allietare la presenza delle ragazze a bordo pista, i Malaforca a recriminare, le Pink Ladies a stupire, Frank a stressarsi, i Polipolo a cedere fisicamente. Noce comunque non perse il colpo per ingigantire clamorosamente l’evento.

Il tifo a questo punto, come si conviene, passa tutto a favore degli sfavoriti catanesi, favoriti però dal mite clima invernale dove tutti sperano di andare a passare il Capodanno (per la Mazza d’Oro 7). Arriva il momento della finale Milano Alpha vs Bike Pollo. La torcida è tutta dalla parte dei catanesi. “Ca po dan no! Ca po dan no! Ca po dan no!”  Da sottolineare l’espressione di felicità di Suino.

“Clamoroso al Cibali!” Vincono meritatamente i catanesi che si aggiudicano la Mazza d’Oro 6 dopo due ultimissime estenuanti finali. Da sottolineare l’espressione di felicità di Suino. Alla fine ricchi premi per tutti offerti da Anonima Cicli e dai vari sponsor …ed è già ora di ripartire.

Il ritorno, tra i rutti della Lucy, le puzze di Marco ed improbabili video della Claudia, non è stato meno tragico. Stravolti e travolti dal controesodo estivo i nostri eroi vaneggiano a tal punto che il sottoscritto, con un immotivata ilarità generale ha cercato di spostare il Traffic in folle dal benzinaio… Noce comunque non perse il colpo per ingigantire clamorosamente l’evento.

 Ahhh che ricordi quella volta a Fano! quando alla fine, consci che più di li non si poteva andare, decidemmo di fondare una boy band…


Mazza d’Oro 6 a Fano

In news on 29 agosto 2011 at 20:35

Ed eccoci pronti per una nuova avventura polistica.

Ritorna in Palio la Mazza d’Oro dopo la quinta edizione Vicentina vinta dai Malafroca. Saranno proprio loro a rimetterla in palio organizzando il torneo casalingo.
Giovedì 1 settembre si parte quindi alla volta di Fano. I Polipolo si schiereranno con la solita collaudata formazione (Giorgio, Noce, Marco). Orfani di Alberto, andato in Cina i Polipolo Brusher (Enrico e Daniele) parteciperanno con un player nuovo: per l’occasione un alleanza “Pordenoncatanese” porterà Peppino Polo Zen (dichiaratosi ottimo portiere e uomo assist) all’emergente team pordenonese. Sarà un onore ospitare un player di una delle prime città a lanciare il bikepolo in Italia (Novembre 2008).

L’organizzazione ha già messo on line il tabellone per chi voglia seguire i risultati live.

CIRCUS CUP Backstage

In eventi on 28 luglio 2011 at 21:11

from flou prod on Vimeo.

EHBPC 2011 – day 1 – missione compiuta

In eventi, news on 23 giugno 2011 at 21:28

Ebbravii nostri ragazzi che nella prima giornata si guadagnano l’entrata nel tabellone principale dei campionati europei di bike polo EHBPC2011 con un onorevole 6° posto nel minitorneo di ripescaggio! Partenza a razzo con 3 vittorie, seguita da due onorevoli sconfitte e la migliore differenza reti assoluta +11 (calcolata col sistema Buchholz…e già ribatezzata “del Buchholz”)

Polipolo –  Milano Bike Polo Beta 5-0

Polipolo – Birchenfelt 5-2

Polipolo – 3P Bielefeld 4-3

Polipolo – Polo d’Oro  2-3

Polipolo – Dubeva 1-2

I nostri complimenti vanno anche agli amici Animallet, Bike Pollo e Milano Bike Polo Beta tutti qualificati.

tutti i risultati ed il tabellone del primo giorno qui

qualche foto in anteprima dal flickr di Fixed Gear Switzerland

Circus Cup | Pordenone 9 e10 luglio 2011

In eventi on 8 giugno 2011 at 22:11

bike polo tournament

in anteprima verrà regalata ai partecipanti la nuova maglietta firmata a buiscuits accident for Circus Cup by polipolo

per iscrizioni visitate il sito del torneo

Italiani in chiaro scuro per i team pordenonesi

In news on 9 maggio 2011 at 20:05

Un weekend in chiaroscuro per i due team pordenonesi. Molte aspettative erano riposte nei Polipolo (Giorgio, Noce e Marco) per la qualificazione agli europei di Barcellona: sarebbe stato necessario entrare tra i primi sette posti assoluti. I risultati del throw-in di sabato facevano ben sperare. Nel girone di qualificazione, ribatezzato “Karlsruher circle” dove le squadre si sono incrociate incontrando le tre precedenti e le tre successive del roster, il team Polipolo si è classifficato 4° vincendo 5 partite (battendo anche gli amici di Milano Alpha classificatosi poi al 4° posto assoluto), pareggiandone una e andando oltre le aspettative. Tale classifica li porterà a giocare con Reaparto Pista (qualificatisi 13imi) l’indomani.

Sfortunatamente l’inattesa sconfitta della domenica con gli ostici torinesi relega i Polipolo nel tabellone dei perdenti (loser brackets) che, dopo aver battuto le Spume, hanno dovuto giocarsi a sorpresa con i romani Li Carbonari (alla fine terzi assolti) il proseguio del torneo.  Purtroppo dopo un’intensa partita hanno dovuto arrendersi agli ex vincitori della Mazza d’oro. Alla fine Giorgio, Marco e Noce si classificano al 9° assoluto esprimendo un buon polo ma sotto alle potenzialità di crescita espresse durante la quinta edizione della Mazza d’Oro.

Altra storia per i Polipolo Brushers (Daniele, Enrico e Alberto) che dopo aver vinto solo due partite su sei, si classificano al 17° posto assoluto e, per una differenza di sole due reti al passivo rispetto ai 16imi, finiscono fuori dal tabellone principale della domenica. Unica nota positiva la combattuta vittoria 3 a 2 sul team casalingo dei Rode che qualificandosi poi 7imi assoluti staccano l’ultimo biglietto per Barcellona. Anche se con ottime potenzialità individuali, rimangono incolore le prestazioni dei giovani Gau e Riccardino nei team misti.

Dopo due intense giornate di bikepolo, confermandosi campioni italiani e replicando la finale della mazza d’oro, la spuntano i romano-fanesi Malaforca  che in una, a dir poco “combattuta” quanto bruttina doppia finale dai colpi proibiti, hanno la meglio sui veneti Tigers. Eloquente l’esclamazione “ma questa è follia” pronunciata durante la finale dopo l’ennesimo scontro proibito…

La classifica alla fine recita:

1 Malaforca
2 Tigers
3 Li Carbonari
4 Milano alpha
5 Torino Bike Polo
5 Black Jack
7 Rode

8 Black cats
9 Bike pollo
9 Polipolo
9 Polo bears
9 Milano Beta
13 Polophonica
13 Spume
13 Cous cous
13 UL team

Friends & supporters

In friends and sponsors on 22 aprile 2011 at 15:23

polo bike
the best name to ride with

IHBPC2011 2° campionato italiano bikepolo

In eventi on 8 aprile 2011 at 20:55

Padova 7-8 Maggio 2011

c/o Pattinodromo Comunale
Via F. G. D’Acquapendente
35126 Padova

tratto da http://ihbpc.org/

Il Bike Polo Moderno o Hardcourt Bike Polo nasce, in Italia, simultaneamente nei parcheggi di alcune città italiane come Catania, Vicenza, Roma, Milano, Fano e magari altre, forse alla fine del 2008 o nell’anno successivo.

Sicuramente importato da qualcuno che si divertiva un sacco in qualche capitale europea od oltreoceano,  dove è nato due lustri prima. E’ una vera miscellanea di sport come hockey, ciclismo e basket  e si diffonde pian piano grazie ai pionieri che cominciano ad incontrarsi, il più delle volte macinando chilometri, a mezza via tra una città e l’altra, oppure partecipando ai primi tornei che riunivano inizialmente il manipolo di affezionati sopratutto per condividere le esperienze sull’ uso dei materiali e nel settaggio delle biciclette.

Piccole e grandi amicizie si formano nei campi di gioco che traslocano in campi da basket o in quelli da pattinaggio dove le sponde aiutano il gioco a diventare veloce ed emozionante anche per chi ne è semplice spettatore. E’ così che nasce, nel maggio 2010, il Campionato Italiano di Hardcourt Bike Polo che si svolge nella sua prima edizione a Roma.

Da lì ad oggi poco tempo è passato, ma l’amore per questo gioco stà felicemente contagiando molti appassionati ad ogni angolo dello stivale, e così questa seconda edizione, la quale si attende partecipatissima, sarà ricordata come l’ennesima grande festa del Hardcourt Bike Polo Italiano.

Anche noi di Pordenone siamo orgogliosi di fare parte di questo piccolo grande mondo. Ci vediamo a Padova!!

Mazza d’oro 5 – I risultati

In eventi, news on 4 aprile 2011 at 17:23

Ed eccoci ritornati a casa, molto provati ma anche molto felici dei due giorni trascorsi a Creazzo (VI).
Due giorni di grandi scontri che ci hanno permesso di crescere ancora confrontandoci con i migliori team italiani. Alla fine l’hanno spuntata probabilmente i migliori che sul piano tecnico e fisico si sono dimostrati i più dotati. I Malaforca di Fano che in finale hanno stappato la Mazza d’Oro ai detentori,  i Tigers, con un sonoro 5-0 in 12 minuti.  Tigers sottotono a causa degli infortuni patiti durante l’inverno.

I due team pordenonesi, Polipolo (Giorgio, Marco e Noce)  e Polipolo Brushers (Daniele, Enrico e Alberto) ritornano a casa con un ottimo bottino 8° posto assoluto i primi, 16° assoluto i secondi. Entrambi i team battuti dai Tigers ma in due spettacolari partite perse 3-1 e 2-0. Miglior momento in assoluto dei Polipolo Brushers (nei soli due tornei giocati).
Risultati che ci hanno fatto risquotere ottimi consensi dalla critica e dagli avversari. Tra i vari l’autorevole e gradito parere di Tobia dei Tigers nel forum hardcourtitalia.it: “la definitiva consacrazione di team come Pordenone in piena zona euros, Catania, Torino, Roma..le Venete, nuove e vecchie…” e un “a ze sempre più dura ciò” a caldo…

Ancora una volta perdiamo purtroppo Alberto per infortunio e per questo ringraziamo Giorgio per essersi sacrificato a giocare le fasi finali con entrambe i team… (ma quanto je piaceee!?!)

 La classifica finale del torneo è quindi:

1 Malaforca
2 Tigers
3 Milano uno
4 Carbonari
5 Rc -Polobears -Reparto pista
6 Polipolo
7 Milano due – Bonshaker
8 Big Stick – Spume – Bikepollo – Animallet
9 Rode
10 Polipolo Brush
11 Hardcocks
12 Gransopolo
13 UL team
14 Squirteam – Polophonica
15 Cous Cous
16 Rakoon – Team Banana

 per ora, alcune foto le trovate qui altre sicuramente ne seguiranno

GRAZIE A TUTTI!